Cultura vegana

6 Aprile 2021

Oggi impazza un vento tremendo che scuote tutto, anche noi e le nostre emozioni che in questi mesi sono messe a dura prova. Rispettare le regole, stare a casa dopo quasi un anno, pesa molto e di conseguenza ho un po’ di tempo per scrivere anche qui.
Leggo molti titoli in cui si attacca la scelta vegana di una partecipante ad un noto programma televisivo, e mi viene subito da dire la mia. Innanzitutto che tristezza, invece di farlo emergere come una scelta di civiltà passano per prime le critiche. Non seguo personalmente la vicenda ma i giornali come al solito, usano la parola “vegana” per fare notizia, e questo non mi piace. Io di cose da dire su questo argomento ne avrei tantissime, perché negli anni mi è capitato di raccogliere storie di ogn genere in merito e conosco bene questo stile di vita, vista la mia professione.
Non mi è piaciuto far passare la scelta vegana come una sorta di diversità, nel 2021 dovremmo essere aperti al diverso e al cambiamento e invece siamo ancora ignoranti in merito all’argomento.
Rispetto le scelte alimentari di ognuno, e siccome conosco tante persone vegane e ho frequentato ristoranti del genere fino a quando si poteva, vorrei fare chiarezza in merito ad una categoria che spesso ha radici molto profonde nei suoi perché. Bisognerebbe chiedersi innanzitutto il perché di queste scelte, che si sono radicali, ma comunque libere di esistere. In anni di lavoro molti pazienti si sono presentati dicendo di essere vegani, ma quasi nessuno conosceva o era in grado di seguire una dieta esclusivamente vegana perché non conosceva le basi della nutrizione e la composizione degli alimenti.
Mi capita di consigliare a pazienti con patologie specifiche di modificare e integrare la loro dieta, perché se ecluse totalmente le proteine il corpo può risentirne in maniera molto pesante.
Ma non voglio raccontarvi adesso cosa sia una dieta vegana, voglio porre l’attenzione su un concetto diverso, ovvero sulla libertà di sostenere una scelta di vita ed essere coerenti con la stessa.
Una rondine non fa primavera, si dice così e infatti non bisogna attribuire ad un singolo la responsabilità di un’intera categoria.
Il concetto sul quale vorrei far riflettere è l’inclusione di un ospite diverso, magari vegano, quando le cene con amici e amici di amici erano all’ordine del giorno. A me capita sempre per via del glutine, di essere quella diversa, che mangia cose diverse e non è piacevole sentirsi “ la diversa”.
Molte volte vengo scambiata per vegana ed è capitato che dovessi spiegare io ad un ristoratore la differenza tra l’essere vegana o celiaca. Come sempre alla base c’è una mancanza di informazione sull’argomento, che spesso finisce per creare situazioni imbarazzaranti ed escludere.
Sarebbe bello che nel 2021, dopo la pandemia e la paura che tutti hanno avuto almeno per qualche tempo, si curasse di più la propria salute, si mangiasse più vegetale e meno cibo spazzatura. Ci sarebbero meno persone obese, malate e di conseguenza meno allevamenti e inquinamento.
Una scelta vegana consapevole ha alle basi radici profonde, che sono legate e convinzioni personali molto forti. Primo fra tutti l’amore per gli animali, ma anche per l’ambiente. In ogni caso chiedete sempre ad un vegano il perché della sua scelta, avrà sicuramente una storia da raccontarvi in merito, bizzarra o meno sarà la sua storia. Ascoltatela, interrogatela ma in ogni caso ripsettatevi a vicenda. Le scelte alimentari sono dei veri e propri credo, e infatti molte culture hanno religioni che sposano scelte alimentari. Tutto è connesso ma ce lo siamo dimenticati e critichiamo invece di accogliere.
Non vedo l’ora di ritornare a provare ristoranti vegani e vegetariani, sono state da sempre le migliori esperienze. Nel blog trovate molte recensioni di libri e ristoranti del settore, strumenti utili per approfondire perché nella maggior parte dei casi, questo tipo di cultura non si conosce abbastanza!

No Comments

Post a Comment

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image