Timo e basilico nel cuore

Timo e basilico nel cuore

Oggi, voglio raccontarvi una storia per me importante. Quando iniziai ad usare i social, più tardi rispetto alle mie amiche, scoprì un mondo fatto di persone talentuose e rimasi da subito affascinata dalla quantità di cose che si possono imparare. Nel mio caso, i social sono stati un modo per farmi conoscere, il blog stesso nacque con l’idea di un supporto per i pazienti, cambiando vestito negli anni, e assomigliando sempre di più ad un magazine.

Instagram in particolare mi ha insegnato un sacco di cose, ho scoperto profili pazzeschi di persone capaci di comunicare stili diversi in maniera molto efficace. Uno dei primissimi profili al quale mi affezionai subito fù quello di Timo e Basilico, foto pazzesche, ricette ancora più wow. Semplice rispetto alla massa, ma di classe e dai contenuti molto forti, fù il primo blog e profilo che seguì con costanza. Qualche settimana fà la notizia che l’autrice del blog Laura è mancata, come una doccia fredda che non ti aspetti, oltre a farmi riflettere su quanto la vità sia un vero dono, mi ha molto rattristata. Ci sono dei profili, delle storie alle quali ti affezioni più di altri. Lei secondo me aveva uno stile tutto suo, riconoscibile, unico. Nel suo blog trovi sempre una ricetta diversa dal solito, capace di stupire ma rispettando le regole base della sana alimentazione. Moderata nel proporre ricette di ogni tipo, ma creativa, spesso ho consigliato ai miei pazienti di leggere il suo blog, per trovare l’ispirazione nel cambiare stile di vita, partendo dalla tavola.

In particolare oggi in molti stanno condividendo su IG le sue ricette per ricordarla, e io in particolare ne ho rifatta una che secondo me racchiude proprio il suo modo di essere, che mi aveva avvicinata a lei e me la faceva apprezzare ogni giorno.

Questo post lei non lo leggerà mai, ma io ci tengo a scriverlo perchè dietro ai social, nonostante tutto si nascondono anche persone vere, che possono insegnare molto. E io anche dal suo profilo, ho imparato qualcosa e le dico grazie, ovunque sia. Il web se usato in maniera intelligente e consapevole, offre la possibilità di conoscere persone che forse nella vita non incontreresti mai.

Quando non sapete cosa cucinare, sbirciate il blog di Laura, io ho sempre trovato l’ispirazione giusta!

Vi lascio la sua ricetta dei Muffins all’avocado e mirtilli, leggermente rivista per via della mia esigenza di escludere il glutine.

-250 g mix di farina di riso e saraceno

-1 bustina di lievito

-100 g zucchero di canna

– 100 g mirtilli freschi

-1 avocado maturo

-succo di un’arancia

-1 uovo

-150 g di skyr

Per lo streusel
15 gr. di burro
15 gr. di farina senza glutine
30 gr. di zucchero di canna integrale

Ho setacciato le farine, aggiunto il lievito e il sale. Ho schiacciato con una forchetta l’avocado dopo averlo sbucciato, e aggiunto lo zucchero, lo skyr (o yogurt greco), il succo di arancia lavorando con una frusta. A questo punto ho aggiunto i mirtilli con delicatezza e mescolato con un cucchiaio di legno.

Per lo streusel  ho impastato grossolanamente con i polpastrelli: farina zucchero e burro, fino a ad ottenere briciole.
Ho quindi riempito lo stampo ben ricoperto da carta da forno, con l’impasto  e cosparso sulla superfice di ciascun muffin un cucchiaino di streusel. Classica cottura a 180° per 25-30 minuti.

Questa ricetta è una vera e propria iniezione di colore, di entusiasmo, e rispecchia in pieno lo stile che ho sempre proposto alle persone che si sono rivolte a me, ovvero mangiare bene e sano, ma con gusto ed eleganza.

Ciao Laura, per me le tue ricette e le tue fotografie saranno sempre nel mio cuore!

 

Tutti i contenuti e tutte le foto protetti da copyright.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image