SAMSUNG CSC

Riso nero, ed è subito Natale

Basta così poco, ed è subito Natale, specie sulla tavola! La scusa è  stupire gli ospiti,  ma poi si finisce per mangiare cose che altrimenti non verrebbero considerate, (ad esempio i ceci al posto della carne!).

Secondo me è il momento per stupire, per sfoggiare le nostre migliori ricette, per vantarsi un pò di quanto si è brave in cucina! Ma anche di accogliere gli ospiti con il giusto spirito natalizio, quello della condivisione, del donare e del riunirsi per raccontarsi, per ritrovarsi. E’ Natale fare bene a chi si vuole bene, anche evitando di proporre un menù scadente o dei cibi che non sono graditi, proprio in questa giornata così speciale. Natale è la vera pausa dopo le vacanze estive, e solitamente si ha qualche giorno in più da passare in famiglia. E la cosa che solitamente si fa per la maggiore è mangiare  Cucinate tanto, ma cucinate sano!

Vi propongo un primo piatto che stupirà gli ospiti per quanto è bello, i colori ricordano il Natale e sono piccole gioie anche per la vostra salute. Gli ingredienti di questa ricetta sono tutti vegetali, ma  il principale è il riso Artemide di Riso Buono, così elegante, con i suoi chicchi lunghi e sempre croccanti, e così buono! E’ un vero e proprio superfood, per quante caratteristiche nutrizionali presenta! E’ infatti ricco di antiossidanti, vitamine, sali minerali, tra cui seleno, silicio, vitamina B12, calcio, Magnesio e Ferro. Con questo piatto risolvete anche il problema del celiaco, facendo contenti tutti con una sola portata, e un pieno di salute!

L’abbinamento con i ceci ricrea un pò l’effetto albero di Natale nel piatto, grazie anche al finocchietto verde brillante. I sapori invece un pò speziati e tipici del momento si realizzano utilizzando tanto zenzero, limone e qualche cucchiaio di Tahin (ovvero crema di sesamo biologica).

La realizzazione è molto semplice, e si inizia con la cottura del riso,  da lessare  in acqua salata per 35-40 minuti, quindi  va scolato e lasciato raffreddare disteso su una placca da forno,condito con un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva. Calcolate sempre la dose di circa 50 g a persona o il classico pugno. A questo punto, avendo lavati e pronti anche gli altri ingredienti, comporre il piatto sarà semplicissimo. Per quanto riguarda i ceci io ho usato quelli precotti, basta leggere sull’ etichetta che non ci siano componenti oltre ad acqua e ceci. Il finocchietto va lavato bene e spezzettato con le mani, il limone va spremuto per ottenere il succo. Lo zenzero in radice va pelato e gratuggiato fresco nella preparazione. Con molta semplicità ora non resta che assemblare il piatto unendo il riso, il succo di limone, i ceci, lo zenzero, un paio di cucchiai di Taihn,  una bella mescolata e si amalgama tutto. Ora aggiungete il finocchietto. E il piatto è pronto!

Bellissimo da vedere e vi assicuro, una scoperta anche per il palato. Provatelo e vi rederete conto che la forza di un piatto sta nei suoi ingredienti, apparentemente semplici!

Questa ricetta ormai è diventata una delle mie ricette del Natale, e la ripropongo sempre almeno una volta, tra il 24 e il 26! E’ un ottimo modo per festeggiare senza appesantirsi!

SAMSUNG CSC

Tutti i contenuti e tutte le foto protetti da copyright.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image