SAMSUNG CSC

Quando è il caso di fare il gluten free

Questa volta è toccato al glutine, e per tutta la settimana ci sono stati eventi e varie azioni informative riguardo alla celiachia. Da nutrizionista, non posso astenermi dal dire la mia. Di certo queste iniziative andrebbero ripetute più spesso perchè la disinformazione è ancora tanta. Per dirne una, la moda della dieta gluten free per dimagrire. Molti non sanno che non serve eliminare il glutine per dimagrire, ma bensì seguire un’alimentazione adatta al proprio organismo che sia varia, bilanciata ed equilibrata. A questo proposito uno studio recente ha confermato che eliminare i cereali integrali quali farro, orzo, avena potrebbe avere un effetto negativo sulla salute del sistema cardiocircolatorio per la mancanza di fibra e di vitamine. La maggior parte dei prodotti gluten free infatti è ricca di amido di riso, fecola di patate, zuccheri e grassi, ingredienti che se consumati in grande quantità  ed esclusivamente senza un’indicazione specifica possono peggiorare l’andamento del peso. Con la dieta gluten free fai da te si ingrassa se non si è celiaci!

E’ bene seguire quindi una dieta gluten free solo in caso di diagnosi di celiachia, fatta da un gastroenterologo o in altri casi di intolleranza grave sempre accertati dal medico tramite biopsie della mucosa gastrica.

Mangiare bene eliminando il glutine non è per niente facile, molti dei prodotti in commercio sono calorici e si rischia di impoverire ulteriorimente la propria dieta. E’ importante conoscere quali sono i cereali con glutine ed escluderli dalla dieta in maniera permanente se viene fatta la diagnosi di celiachia: (frumento, segale, orzo, farro, spelta, grano Khorasan  o kamut, triticale). In questo caso per il celiaco la dieta senza glutine è l’unica terapia da seguire per favorire il ripristino delle condizioni di normalità della mucosa gastroenterica e la normalizzazione  del quadro serologico, con tanto di ripresa di un buono stato di salute.

Attenzione quindi per chi è celiaco ad impostare una dieta ben equilibrata e varia, che non sia fatta da soli alimenti acquistati con la scritta gluten free. E’ bene inserire le verdure, sia crude che cotte, i legumi, la carne e il pesce come per chiunque, con l’eccezione di farinati e lievitati, pasta e cereali che devono essere senza glutine.

Ad oggi le possibilità per un celiaco sono molte, e anche al supermercato diversi marchi conosciuti hanno realizzato linee parallele alla loro produzione gluten free. E’ il caso ad esempio di Buitoni che ha realizzato la pasta sfoglia senza glutine, utilissima e praticissima da usare in cucina. Io l’ho provata per testarne sapore, gusto, elasticità, usandola come se fosse la sfoglia tradizione. L’ho messa infatti a dura prova, perchè ho voluto realizzare dei cornetti salati, e non una semplice torta salata. Non conoscendola le ho dedicato qualche minuto in più in preparazione, nel chiudere il croissant che ha meno elasticità e quindi richiede un pochino di manualità in più!

Ecco la ricetta completa con tutti gli ingredienti!

Cornetti salati spinaci e sesamo nero

1 confezione di pasta sfoglia senza glutine Buitoni

1 mazzetto di spinaci cotti per 5′ in padella con olio evo e aglio e poi ben strizzati

mandorle tritate

toma qb

semi di sesamo nero, Fior di Loto

1 tuorlo

 

Per realizzare i cornetti basta srotolare la pasta, distendete il foglio di pasta sfoglia e dividerlo in due tagliandolo dal lato più lungo con un tagliapasta dentellato o un coltello. Dai due rettangoli che otterrete ricavate 12 triangoli in tutto. Disponete al centro un pò di spinaci ben strizzati, dopo averli cotti con olio evo e aglio per qualche minuti, granella di mandorla o di pinoli, qualche pezzetto di toma. Richiudete arrotolando la pasta su stessa e sigillate bene i bordi. Spennellate il tuorlo tutta la superficie e cospargete con una pioggia di semi di sesamo nero. Infornate per circa 15-20′ a 180°. E’ importante che il forno sia già ben caldo.

CORNETTI SALATI GLUTEN FREE crudi

croissant gluten free

Ricordate che la dieta senza glutine è l’unica medicina per curare la celiachia. Per altre necessità consultate il medico o un professionista. Non fate il fai da te, per sentito dire, rischiate di fare peggio. E per chi da celiaco deve affrontare il gluten free ogni giorno è bene che legga con attenzione le etichette e imposti un regime adeguato e bilanciato nel dettaglio! Le contaminazioni in casa sono più facili di quanto si possa pensare, ma le difficoltà fuori casa sono anche peggio se non si è informati e non si fanno le domande giuste al ristoratore!

SAMSUNG CSC
SAMSUNG CSC

 

 

 

 

Tutti i contenuti e tutte le foto protetti da copyright.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image