La favolosa storia delle verdure

La favolosa storia delle verdure

Una copertina che incuriosice e, più lo sfogli più ne resti ammirato. Sembra di fare un balzo nei ricordi, quando la nonna cucinava per te e quel ricordo è forte e ha un sapore e un odore. Un salto anche nel tempo per ripercorrere la storia di tutte le verdure, una ad una. E’ il libro di Évelyne Bloch-Dano, La favolosa storia delle verdure, Add editore.

Questo libro è pieno di note filosofiche e artistiche con riferimento alle verdure, che è proprio ciò che colpisce. La letteratura presentata dall’autrice sugli ortaggi è davvero molto vasta e ben documentata. Proprio le verdure, che nell’alimentazione moderna sono state declassate e messe da parte, in questo libro hanno una vita tutta loro.

E’ stato molto interessante scoprire la storia di ogni ortaggio, scoprirne la sua origine e come sia arrivato, ad esempio in Italia. Gli usi e le abitudini passate, e anche le ricette.

Le verdure diventano delle superstar, come dovrebbero esserlo nella realtà. Il mio lavoro negli anni, mi ha insegnato che la categoria meno conosciuta è proprio quella delle verdure. Degli ortaggi non esiste cultura, nè sull’origine nè sulle modalità di utilizzo. Per la maggiore restano pianeti sconosciuti, a volte anche un pò schifati per la puzza e per l’aspetto.

Le verdure sono state il sostentamento dei poveri, e proprio a causa dell’abbandono del loro consumo a favore di cibi animali, trasformati e raffinati sono in aumento patologie di ogni genere. Ci si nasconde dietro alla scusa che ci vuole troppo tempo per cucinarle, ma in realtà è solo una scusa.

Le citazioni letterarie, le poesie, le ricette creano l’atmosfera perfetta per conoscere il favoloso mondo delle verdure. Si legge di viaggi, di scoperte, di storia, di economia. Si immaginano mondi passati e si imparano piccole curiosità.

Invece di travestirsi e basta, sarebbe utile conoscere la storia di Hallowen e il perchè della zucca. Così come il pisello è diventato protagionista di una favola, il topinambur ha avuto una storia difficile.

Un libro molto educativo e molto raffinato, che dà la giusta gloria ad una semplice categoria alimentare, che per chi fa il mio stesso lavoro, è però la più potente, interessante e ricca di sorprese. Ed è proprio per questo che gli chef fanno a gara nel ricercare un sapore originale che dia forma alla propria cucina nel magico mondo green.

Il mondo dei vegetali è la categoria che permette di sperimentare, creare, modificare un piatto senza aggiungere calorie. Se solo lo si tenesse a mente, molte persone in sovrappeso o diabetiche, migliorerebbero la loro condizione.

E’ un libro che si merita tutto il suo successo, per la ricchezza e il dettaglio dei contenuti. Per me che negli orti e nella campagna ci ho trascorso l’infanzia, la poesia conclusiva  Les Verger è la ciliegina sulla torta, alla fine di un testo che ho amato fin dalle prime pagine!

Acquistatelo e leggetelo, piano piano, perchè le informazioni sono tante, e il viaggio è lungo!

ele cavoli

 

Tutti i contenuti e tutte le foto protetti da copyright.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image