In forma dopo le feste

In forma dopo le feste

Messi via tutti gli addobbi, restano gli avanzi: il panettone, il pandoro, il cotechino. Cosa farne, dopo settimane  a mangiare più del solito, se scatta il dubbio di aver esagerato? E se i pantaloni stringono?

Intanto potete decidere di mangiare una sola di queste cose al giorno, limitando gli introiti calorici. Se decidete ad esempio, per il panettone  mangerete solo questo come extra in tutta la giornata, e vi atterrete ad un regime detox per tutto il resto.  Per regime detox intendo  preferire cibi di origine prevalentemente vegetale, in modo da alleggerire il carico tossinico. Una bella zuppa calda alla sera, verdure fresche e crude a pranzo, frutta a colazione. Mettete da parte i cibi di origine animale, specie quelli trasformati e già pronti, comodi perchè non richiedono preparazione, ma poco sani per la salute. Preferite i legumi, sono comunque proteine, ma contengono anche fibra, e sono pratici da utilizzare in cucina. Se proprio vi manca il tempo da dedicare alla cucina, potete optare per nuove preparazioni a base di farina di legumi, in modo da accorciare i tempi senza rinuciare ad un pasto nutriente. In questo caso potete scegliere ad esempio le paste di legumi, ottime soluzioni per  ottenere in pochissimi minuti un pasto buono e completo. Le farine di legumi contengono fibra, ma anche antiossidanti, vitamine e minerali. Se preferite un marchio che produce in maniera artigianale come Pasta Natura, potete davvero ingannare il palato e concedervi un piatto di pasta anche a cena.  Niente carboidrati, ma il palato non se ne accorge!

Pasta Natura propone diversi formati e diversi tipi di pasta a base di farine di legumi, in particolare piselli, ceci, lenticchie rosse e fagiolo bianco. Tra le proposte ci sono anche le paste fatte con farina di quinoa, teef, amaranto, miglio, avena. Sono tutte soluzioni perfette per chi cerca praticità, ma vuole mangiar sano. Senza glutine, a basso indice glicemico, ricche di fibra, saziano e nutrono al punto giusto.

Nella foto ad esempio vedete la mia proposta per il pranzo di ieri, le conchigliette con farina di amaranto, teef e quinoa. Sono facilissime da preparare, si cuociono come una classica pasta. Bastano 7 minuti e sono pronte. L’ideale sarebbe abbinarle ad un condimento vegetale, così da farne un piatto unico, comodo se siete di fretta o stanchi per cucinare. Io ad esempio ho usato il pesto di rucola fatto questa estate e congelato, ma va benissimo anche un sugo al pomodoro, o un condimento realizzato al momento con le verdure a disposizione, magari frullate con qualche aroma e qualche spezia.

Come ripeto ogni giorno in studio, per mangiare bene e restare in forma, serve conoscere gli alimenti che si acquistano.

In questo caso per chi deve perdere peso, o alleggerirsi dopo le feste,  una pasta con farine biologiche, lavorate artigianalmente, che mantiene le proprietà organolettiche delle materie prime utilizzate,  salva letteralmente la linea!

Provate Pasta Natura, troverete formati e gusti di svariati tipi, per tutti i palati!

Tutti i contenuti e tutte le foto protetti da copyright.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image