Colazioni di primavera

Colazioni di primavera

Sapete qual’è il modo più semplice per recuperare le energie se il cambio di stagione mette ko? La risposta sembrerà banale ma credetemi è così: una buona colazione! Dalla mia esperienza in studio con le pazienti negli ultimi anni,  ho notato che la colazione è sempre il pasto meno curato. Molte non la fanno, molte si affidano al bar per cappuccio e brioche, altre magari sono capaci di mangiare anche 10-15 biscotti di quelli per niente nutrienti.

La colazione è il pasto che ci darà energia per affrontare la giornata, per cui se non è equilibrata, può insorgere la fame, il senso di affaticamento e la stanchezza già di prima mattina.

Per me la colazione è un vero e proprio rito e non ci rinuncio mai, piuttosto mi alzo mezz’ora prima. Ricordo le colazioni di quest’estate all’isola d’Elba, come il momento più bello di tutta la giornata, lunghe, senza fretta e avvolti dal sole e dalla brezza del mare.

Ritornando al tema colazione, vi consiglio di passare bene in rassegna la vostra, se ultimamente vi sentite stanchi e avete poca energia, prima di ricorrere all’uso di integratori o pensare a patologie. La colazione per essere equilibrata deve racchiudere tutte le categorie alimentari: carboidrati, grassi, fibra, proteine e antiossidanti. Chi ad esempio mangia solo biscotti e caffè, esclude la categoria della fibra e delle proteine, ma nella maggior parte dei casi ingerirà anche grassi di scarsa qualità (ad esempio olio di palma). E’ ormai una certezza che i prodotti industriali non hanno una buona qualità nutrizionale, per cui è bene ridurli e acquistare prodotti che abbiamo riportato in etichetta solo pochi ma sani ingredienti. I biscotti che trovate al supermercato, per lo meno la maggior parte, sono una categoria pessima dal punto di vista nutrizionale, e di certo se li fate in casa noterete una grandissima differenza sia nel sapore che nella digeribilità.

Se avete problemi di peso, patologie infiammatorie, cistite ricorrenti la classica colazione con solo dolci (biscotti o brioche) + caffè non è una buona idea.

Mancano le proteine, gli antiossidanti, la fibra e i grassi buoni, che sono fondamentali per il nostro benessere. Gli antiossidanti ci proteggono dai radicali liberi, dall’invecchiamento e dalla possibilità quindi di ammalarci. Le proteine sono i mattoncini che tengono unite le nostre cellule, fondamentali per l’integrità del muscolo. I grassi buoni, sono antifiammatori naturali, mentre la fibra ci regala sazietà allontanando le tossine.

Una buona colazione deve quindi essere completa e nutriente. Ad oggi le possibilità di renderla creativa e anche molto gustosa sono davvero molte, per la grande disponibilità di alimenti di origine vegetale.

Qualche esempio: un succo che contenga 80% di verdura e 20% di frutta, arricchito di spezie, in modo da inserire fibra, vitamine, sali minerali e antiossidanti abbinato ad una torta fatta in casa, pancake, yogurt di capra con semi misti e frutta secca.

Il mio rito della colazione in realtà inizia sempre nello stesso modo: una bella tisana calda. Il tipo di infuso cambia durante l’anno, ma la tisana resta una costante, in quanto presa a digiuno dopo la notte ha un effetto detox importante. Passo dalla classica, per me almeno, zenzero e limone, a quella a base di malva, finocchio, frutti rossi, ortica e gramigna. L’importante è chiaramente non zuccherare e non dolcificare in nessun modo, altrimenti l’effetto detox non avviene per la presenza di zucchero.

 

Il consiglio in più : PANCAKE

Per le colazioni di tutta la famiglia, compresi i più piccoli, sono ottimi i pancake da abbinare alla frutta di stagione e una buona dose di sciroppo d’acero.

Questa è la ricetta base, per realizzarli in pochi minuti ed essere certi che piacciano a tutti!

200 g di farina di farro

2 uova

120 ml latte di riso

50 g di zucchero di canna

2 cucc di lievito, cremor tartaro

un pizzico di sale

buccia del limone bio

burro qb

Iniziate sbattendo le uova con lo zucchero, aggiungete il latte, setacciate quindi la farina e aggiungetela con il lievito e il sale. Questa preparazione non necessità di grande lavorazione e in pochi minuti l’impasto è pronto.

Passate del burro sulla pentola e adagiate un mestolino di pastella, quindi fate cuocere a fuoco medio, girate quando iniziate a notare le bolle nella pasta del pancake. Quando sono belli dorati da entrambe le parti sono pronti.

Potete accompagnarli con frutta fresca di stagione, miele, sciroppo d’acero, crema di mandorle o nocciole, formaggio magro e spezie. Insomma potete usare la fantasia e completare a vostro piacere. Ottimo anche un succo fresco o una spremuta in abbinamento.

 

Tutti i contenuti e tutte le foto protetti da copyright.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image