SAMSUNG CSC

Le scelte giuste a colazione

La colazione, specie quella del lunedì, dovrebbe essere il sostegno per affrontare tutta la giornata, o almeno lo è per me, e noto sia la stessa cosa per molti pazienti che passano dal mio studio. Più di ogni altro pasto nella giornata, la colazione segna l’inizio di una nuova giornata, una nuova storia, una nuova avventura.

Riuscire a ritagliarsi uno spazio per farla in maniera slow, è molto importante specie per chi deve dimagrire o ha qualche problemino di salute. Brioche e cappuccio trangugiati al bar alla velocità della luce non sono la migliore scelta. Il nostro corpo che sfiniamo spesso con ritmi frenetici e stress continuii ha bisogno di energie per funzionare, e il cibo è la nostra fonte di energia. Potreste quindi pensare che cappuccio e brioche sono energie e che quindi potrebbero essere una buona scelta, ma il segreto sta nella qualità delle “energie”. Ogni cibo ha una sua qualità nutrizionale specifica, e così una colazione cucinata in casa, ad esempio la torta abbinata ad un succo fresco fatto sul momento, ha una qualità decisamente diversa dal cappuccio e brioche del bar.

So già che starete pensando che ci vuole troppo tempo per una colazione così, e che di tempo non ne avete, ma in realtà di colazioni sane ed energetiche ce ne possono essere di tantissimi tipi.

Il consiglio generale che do sempre ai miei pazienti è di scegliere qualcosa che piace, e da lì si cerca di strutturare la colazione in maniera semplice e pratica, per renderal nutriente ma golosa.

L’idea più sprint e gettonata è quella della fetta di banana bread + tisana o succo fresco.

Il banana bread è una vera salvezza, perchè si realizza in pochissimo tempo, si adatta a tutta la famiglia perchè è ricco di fibre, goloso e facilmente personalizzabile, e in frigo dovrebbe durare qualche giorno (in realtà come a casa mia, anche i pazienti mi raccontano che viene preso d’assalto e dura pochino…).

Questa è la ricetta base di questo plumcake molto salutare:

-2/4 banane mature

-200 g di farina es farro

-2 uova a temperatura ambiente

-yogurt magro 125 g a temperatura ambiente

-3 cucchiai di zucchero di cocco integrale (o mascobado)

-1 cucc da the di bicarbonato + 1 cucc da the di sale

-frutta secca  2 cucchiai

-cannella o zenzero o altre spezie a piacere

Iniziate a schiacciare 2 banane con una forchetta, fino a ridurle in poltiglia. Con una forchetta sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete quindi lo yogurt e poi la polpa di banana. Non serve attenzione in questa fase, basta una forchetta e qualche minuto. A questo punto aggiungete la farina setacciandola, il sale e il bicarbonato.

Questa è la base, che potete divertirvi a personalizzare a vostro piacere, ad esempio aggiungendo cannella, cacao in polvere, zenzero. Tra la frutta secca di solito io uso aggiungere lenoci, le mandorle, a volte un mix. Per i bambini le gocce di cioccolato sono un goal sicuro.

Insomma a questo punto avete un impasto molto brutto a vedersi, ma molto sano, pronto ad essere messo in uno stampo da plumcake prontamente foderato con una buona carta forno.

Il tocco chic che mi piace dare è aggiungere sulla superficie la o le  banane rimaste, sbucciandole e tagliandole a metà. Si dispongono per l’intera lunghezza con la parte dell’interno rivolta verso l’esterno dello stampo (se guardate bene la foto lo capite).

Ora non resta che infornare per circa 20-25′ a 180°, mi raccomando che il forno sia ben caldo e la colazione è servita!

Questo tipo di dolce grazie alle fibre della banana sazia molto, impedendo di magiare schifezze a poche ore dalla colazione, e tutti gli ingredienti compresa la frutta secca lo rendono nutriente ma sano. Chi lo prova non lo lascia più, perchè ne capisce la furberia, è una ricetta velocissima da preparare e che racchiude tutti i nutrienti che altrimenti andrebbero mangiati singolarmente(con meno entusiasmo!).

Poi le banane le abbiamo tutti in casi e capita spesso di vederle annerire e non saperne cosa fare! Questo dolce americano, salva tutta la famiglia e anche l’economia domestica!

Se poi avete un estrattore piazzato in cucina, il succo in 5 minuti di orologio è pronto, il segreto è lavare bene le verdure e la frutta quando le portate a casa e ritirarle pronte all’uso. Ovviamente è molto importante anche  saper scegliere prodotti il meno possibile contaminati da pesticidi e altri componenti chimici. Preferite le coltivazioni locali, e seguite sempre la stagionalità.

Spero di avervi convinto sul fatto che alla colazione va dedicata un pò di cura, almeno 5 giorni su 7, e vi garantisco che già cambiare questa abitudine porta subito grandi risultati, sia in termini di forma fisica che di benessere!

 

 

Tutti i contenuti e tutte le foto protetti da copyright.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image